Il suo “viaggio” ha portato Laura Ferretti alla Stanford University. Qui, al Betchel International Center, l’opera della pittrice ha avuto successo in questa comunità così lontana dal suo mondo. Come è potuto accadere? Qualcuno potrebbe attribuirlo alla sua professionalità oppure al fatto che i soggetti dei suoi quadri sono vicini e cari al nostro cuore anche se lei è appena arrivata dall’Italia. In realtà la motivazione del successo è nell’opera artistica. Il segreto sta nel suo modo di combinare soggetti comuni (paesaggi, fiori, boschi) con una originale espressione artistica. Una tecnica nuova per mostrare la natura ed i suoi mille significati. Lo strumento della Ferretti, una semplice spatola, vita al suo lavoro, suggerisce e produce emozioni e sentimenti. Nelle sue tele ci sono molte ombre, profonde fino al nero, ma le luci prevalgono, la speranza prevale. È la vita stessa a vincere. Guardando i quadri della Ferretti hai una sensazione di felicità e di armonia. Provi gioia. Sono convinta che proprio in questo sia la chiave del suo successo.
UN'ARTISTA ITALIANA ALLA STANFORD UNIVERSITY
English
Español
Laura Ferretti  painter