NOTA CRITICA   Attraverso    quello    che    Laura    Ferretti    definisce    ‘un    tuffo    nell’astratto'    si delimitano    infiniti    spazi    saturi    di    colore,    ora    ideali    paesaggi    dai    toni ravvicinati   ora   misteriose   distese   in   cui   le   onde   di   colore   si   allargano. Appartandosi   dalla   figurazione   si   identificano   opere   con   o   senza   tema, poco   conta,   davanti   alle   quali   con   l’aggressività   del   contatto   epidermico l’osservatore    si    accorge,    lentamente,    di    perdere    campo    sotto    i    piedi entrando in une stato quasi estatico. Il   gesto   pittorico   é   il   momento   principale   dell’opera   d’arte   che   crea   una nuova   dimensione   spaziale   attraverso   l'accostamento   di   semplici   tracce   e screziature   pittoriche   che   danno   vita   ad   un   elegante   contrappunto   con   le sfondo. Un   particolare   effetto   di   sospesa   trazione   evanescente   viene   creata   dalla combinazione   di   gesto   e   colore   al   punto   di   inscenare   una   meravigliosa danza lirica incantevole e sbalorditiva.
Sogno di primavera
English
Español
Laura Ferretti  painter